chirurgia mininvasiva  |  cambia area di competenza

otorinolaringoiatria

La da Vinci Transoral Robotic Surgery (TORS) permette al chirurgo di operare attraverso la bocca, evitando di praticare un’ampia incisione nella mascella e nella gola.
Il sistema da Vinci può vantare una visione ingrandita in 3D ad alta definizione e degli speciali strumenti che consentono una rotazione perfino maggiore rispetto a quella del polso umano. In conclusione, il robot da Vinci dà al chirurgo la possibilità di operare con una visione, una precisione, una destrezza e un controllo potenziati.

Notizie
89
»
Rassegna Stampa
3030
»
Video
320
»
OTORINOLARINGOIATRIA
  • Laringoscopia
  • Tonsillectomia radicale
  • Laringectomia parziale
  • sopraglottica
  • Resezione base lingua
  • Apnea ostruttiva notturna
  • Tiroidectomia
ultime notizie per l'area di competenza "otorinolaringoiatria"
lunedì 21 giugno 2021
ufficio stampa ab medica
Ospedale San Donato di Arezzo: intervento di asportazione di milza con il robot da Vinci

All’Ospedale San Donato di Arezzo un intervento ad alta complessità eseguito con l’ausilio del sistema robotico da Vinci e che porta la struttura aretina nella letteratura internazionale, sono infatti solo poco più di 100 gli interventi eseguiti fino ad ora con questa tecnica in  tutto il mondo.

leggi l'articolo...
martedì 11 maggio 2021
La Nazione
Intervento record per il robot da Vinci all'Ospedale San Luca di Careggi

All’Ospedale San Luca di Careggi è stato eseguito un delicato intervento chirurgico interamente condotto con chirurgia robotica da Vinci. Il paziente, sottoposto a una nefrectomia radicale con asportazione di un voluminoso trombo neoplastico della vena cava inferiore, si trova ora a casa dopo quattro giorni di degenza, in ottime condizioni. Un approccio mininvasivo che ha consentito di rimuovere il tumore tramite piccoli fori di accesso per le braccia robotiche del robot da Vinci, grazie ad una equipe multidisciplinare coordinata dal professor Andrea Minervini e dal professor Paolo Muiesan, responsabile di chirurgia epatobiliare e a cui hanno partecipato il professor Antonio Taddei, il dottor Riccardo Fantechi e il dottor Gianni Vittori di Urologia (La Nazione, Firenze - 12 maggio 2021).

L’intervento ha visto l’alternarsi dei chirurghi alla console del da Vinci per dieci ore complessive, ponendo l'attenzione su uno dei grandi vantaggi che il sistema robotico da Vinci offre al chirurgo. Il chirurgo infatti, si trova ad operare guidando i bracci robotici da una console, stando seduto in una posizione ergonomica funzionale e molto più gestibile rispetto agli interventi tradizionali. Il risultato è una migliore gestione sia a livello di stress che di resistenza.

leggi l'articolo...