Medaglia d'oro ad Aldo Cerruti

ufficio stampa ab medica - sabato 18 dicembre 2021

La Giornata della Riconoscenza civica viene promossa dai Comuni per premiare i suoi cittadini benemeriti che hanno saputo mettersi al servizio della comunità, portando avanti dei valori e delle iniziative. Un segno quanto mai prezioso, soprattutto verso le nuove generazioni, per ribadire l’importanza di impegnarsi per il raggiungimento dei propri obiettivi promuovendo una cultura alla solidarietà.

“Quello di oggi è un momento che abbiamo fortemente voluto perché pensiamo che sia un segnale importante, soprattutto in un periodo come questo dove la pandemia ha diviso molto gli affetti e le persone. Essere riconoscenti a dei cittadini che hanno dato tanto per il proprio paese e per la cittadinanza è estremamente importante da parte di un’amministrazione: questo riconoscimento è un modo di spronare tutti a mettersi in gioco con il cuore, la volontà e la fatica per fare qualcosa per gli altri, è un invito ad un impegno di tutti rivolto a tutta la cittadinanza” ha sottolineato il sindaco di Cerro Maggiore Nuccia Berra.

Le onorificenze sono dedicate in particolare a chi ha messo in campo “opere concrete nell’ambito delle scienze, delle lettere, delle arti, dell’industria, dell’agricoltura, del lavoro, della scuola e dello sport, iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico, particolare collaborazione alle attività̀ della pubblica amministrazione e atti di coraggio e di abnegazione civica”, e più in generale a chi abbia “in qualsiasi modo giovato al comune sia rendendone alto il prestigio attraverso la loro personale attività̀, sia servendo con disinteressata dedizione le singole istituzioni”. Ogni due anni possono essere attribuite un numero massimo di undici benemerenze, che vengono conferite tramite la consegna di una medaglia o di un attestato di civica benemerenza.

Una delle tre medaglie d’oro conferite nel 2021 dal comune di Cerro Maggiore è alla memoria di Aldo Cerruti, con la seguente motivazione:

“Perché a livello lavorativo è riuscito a migliorare la qualità di cura degli ospedali con un grande sguardo sul futuro, anche grazie alla fondazione di AB Medica. Ha dimostrato la volontà di manutenere le aree verdi del Comune, soprattutto dove maggiormente trascurate. Appassionato di motori, è stato campione italiano di GT CUP con Mario Ferraris e nel 2018 e a lui è stato dedicato un modello di 500 Abarth”.

 



<< TORNA